IAQ

De Castillia 23

L’attività ha riguardato la consulenza acustica durante le fasi di progettazione e durante la realizzazione delle opere. L’intervento ha previsto il completamento dell’edificio esistente in via de Castillia 23 per la realizzazione di nuovi uffici.

In particolare sono state condotte le valutazioni previsionali dei requisiti acustici passivi e di impatto acustico. Sono state inoltre individuate le soluzioni tecnologiche idonee al raggiungimento di un adeguato livello di privacy tra ambienti e sono state fornite indicazioni relative ai materiali di finitura degli uffici finalizzate al conseguimento di condizioni di comfort per gli occupanti.

Oltre alle fasi di progettazione, sono state seguite la fase di realizzazione dell’intervento in cui è stata fornita la consulenza in corso d’opera e la fase finale di collaudo acustico delle opere.

Ferraris 122 – Torricelli 13

L’attività ha riguardato in primis lo studio di fattibilità di inserimento di un impianto ibrido (caldaia + pompa di calore ad aria) per la riqualificazione della centrale termica a servizio di un edificio dotato di terminali di impianto costituiti da serpentine annegate nei solai. Tale soluzione è stata posta a confronto con altre alternative disponibili (caldaia a condensazione o allacciamento alla rete cittadina di teleriscaldamento).

Nonostante la soluzione con impianto ibrido risultasse dal punto di vista ambientale, energetico ed economico la più vantaggiosa, la committenza ha optato per l’allacciamento alla rete cittadina di teleriscaldamento. Per tali opere è stata eseguita la progettazione, comprendendo l’inserimento di un sistema evoluto di regolazione dotato di collegamento via web e sonde ambiente (in 10 locali campione) di tipo wireless e la direzione dei lavori.

L’attività ha poi trovato la sua naturale conclusione con un’attenta gestione durante tutta la prima stagione di riscaldamento a seguito delle opere e la ricerca delle regolazioni ottimali dell’impianto per garantire:

  • il rispetto dei vincoli legislativi relativi alle temperature interne durante la stagione di riscaldamento;
  • il miglior comfort termico per gli occupanti;
  • una sensibile riduzione dei consumi.

Il risultato ottenuto ha centrato l’obiettivo di comfort (temperatura mediamente tutte comprese all’interno dell’intervallo 20°C – 22°C) e ha garantito un risparmio pari al 15%.

Europ Assistance

L’attività ha riguardato la consulenza acustica durante la fase di progettazione e il collaudo acustico per l’intervento di ristrutturazione interna degli uffici Europ Assistance – Area CCO.
In particolare è stata condotta la valutazione delle prestazioni acustiche dei componenti edilizi (isolamento rispetto ai rumori aerei interni) e l’ottimizzazione della riverberazione all’interno degli uffici.

Palazzo Civico

L’attività ha riguardato:

  • L’attività di diagnosi energetica del Palazzo municipale del comune di Settimo Torinese con riferimento alla climatizzazione invernale, estiva, produzione di acqua calda e usi elettrici;
  • la modellazione energetica di scenari di riqualificazione dell’involucro e impiantistica;
  • l’analisi delle condizioni di comfort degli occupanti con modelli di simulazione dinamica agli elementi finiti e misura delle condizioni reali in situ.

 

Antica Ca’ Litta

L’attività ha riguardato la consulenza acustica durante le fasi di progettazione, la direzione lavori e il collaudo acustico delle opere di un edificio settecentesco oggetto di un importante intervento di restauro, con parziale cambio di destinazione d’uso a scopo abitativo.
L’edificio si compone di due blocchi principali: uno con affaccio su corso di Porta Romana (a destinazione d’uso uffici) e uno con affaccio su via Pantano (a destinazione d’uso residenziale).
L’obiettivo principale è stato l’ottimizzazione delle prestazioni acustiche dei componenti edilizi, al fine di garantire un elevato livello di comfort per gli occupanti all’interno degli ambienti.
È stata inoltre controllato l’impatto acustico connesso alla realizzazione di quanto in progetto ed in particolare al funzionamento degli impianti tecnologici a servizio dell’edificio, posti sulla copertura.

Museo del Cinema

Attività di consulenza finalizzata all’ottenimento delle ottimali condizioni climatiche di conservazione per le collezioni esposte preso la Mole Antonelliana e custodite presso i depositi del Museo, comprensiva di campagna di monitoraggio in continuo per il rilievo delle condizioni di conservazione e della proposta di interventi impiantistici e gestionali per la risoluzione delle criticità emerse dall’analisi dei dati di monitoraggio.

L’attività riguarda:

  • Il monitoraggio in continuo dei parametri microclimatici, mediante datalogger tradizionali, di tutti gli ambienti espositivi e di deposito e la restituzione di report periodici contenenti l’analisi dei rischi per la conservazione delle collezioni;
  • L’affiancamento al museo nelle riunioni organizzative interne per la gestione degli impianti e delle vetrine;
  • La sperimentazione in campo di soluzioni innovative per il miglioramento delle condizioni di conservazione. In particolare, nell’estate 2011 è stato installato nel piano Fossato del Museo, in via sperimentale, il sistema di monitoraggio wireless WEOLO.

MAO

L’attività ha riguardato la campagna di monitoraggio, ed in tempo reale, dei parametri microclimatici che caratterizzano l’ambiente di conservazione (temperatura e umidità relativa dell’aria), effettuata presso il “Museo d’Arte Orientale” di Torino, ai fini della valutazione del rischio di degrado per le collezioni esposte.

L’attività ha riguardato:

  • la stesura del progetto di monitoraggio;
  • la misura dei parametri microclimatici all’interno degli ambienti di conservazione (sale espositive, vetrine museali e depositi), su base annuale così da coprire le varie stagioni ed i diversi assetti impiantistici;
  • la restituzione di report periodici contenti l’analisi dei dati rilevati ed i suggerimenti gestionali e le proposte progettuali per l’attivazione di interventi intesi a dare soluzioni alle problematiche emerse.

Einaudi

Il progetto è stato finanziato nell’ambito del POR FESR 2007-13 del Piemonte ed è stato realizzato con il concorso di risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), dello Stato Italiano e della Regione Piemonte.
In particolare l’attività ha riguardato il progetto e la direzione lavori delle opere di riqualificazione energetica del sistema edificio-impianto, con diversi aspetti che rendono particolarmente innovative le soluzioni adottate, che nel dettaglio sono:

  • monitoraggio del consumo energetico reale;
  • monitoraggio microclimatico in continuo per individuare eventuali criticità, dando quindi la possibilità di correggerle;
  • impiego di materiali eco-compatibili durante la realizzazione del progetto, ricorrendo cioè a materiali riciclati o riciclabili e di provenienza locale.

Onleco ha curato la richiesta fondi e sviluppato la proposta progettuale, redigendo le pratiche per l’accesso ai fondi regionali per la riqualificazione energetica del sistema edificio-impianto, progettato il sistema di monitoraggio energetico e domotica e svolto la direzione lavori operativa e il collaudo relativi agli impianti.

I risultati ottenuti dall’attività svolta sono stati:

  • l’audit energetico è stato totalmente finanziato dalla Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) grazie all’attività di ricerca incentivi operata da Onleco;
  • gli interventi sono stati cofinanziati (80%) da fondi regionali e statali (POR FESR 2007-13 del Piemonte con il concorso di risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), dello Stato Italiano e della Regione Piemonte;
  • riduzione del 70% di consumi energetici per riscaldamento;
  • riqualificazione edilizia del fabbricato.

Teca Leonardo

Progettazione della teca dell’autoritratto di Leonardo da Vinci
L’attività ha riguardato la realizzazione di una bacheca per l’autoritratto di Leonardo, al fine di mantenere le condizioni microclimatiche simili a quelle del Caveau della Biblioteca Reale, luogo dove è abitualmente custodito. Nel dettaglio, è stato sviluppato un “contenitore intelligente”, in grado di monitorare in tempo reale ed in continuo mediante appositi sensori i parametri di temperatura e umidità relativa, nonché gli andamenti temporali.

Le indicazioni circa le condizioni ottimali di conservazione e di esposizione sono state fornite dall’Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario (ICRCPAL), mentre le attività di progettazione, realizzazione e collaudo della bacheca, al fine di certificarne le prestazioni, sono stati supervisionati dal Politecnico di Torino, con il supporto operativo di Onleco.
Onleco ha contribuito al progetto del sistema di monitoraggio e con il supporto tecnico durante la costruzione della teca.

RAI

Analisi delle qualità acustiche degli ambienti interni e progettazione dell’illuminazione interna ed esterna del nuovo fabbricato di uffici e autorimesse RAI – Radiotelevisione Italiana.
Individuazione di soluzioni tecnologiche per:

  • il miglioramento delle condizioni di comfort acustico, mediante verifica del tempo di riverberazione e dell’intelligibilità della parola all’interno di ambienti destinati all’ascolto della parola e isolamento acustico ai rumori per via aerea tra ambienti adiacenti;
  • l’illuminazione esterna della facciata;
  • l’illuminazione interna degli uffici (apparecchi e sorgenti, utilizzo della luce e del colore per creare orientamento e destrutturare lo spazio).